IN PISTA LA MISSION H24 A IDROGENO IN VISTA DEL DEBUTTO. CONOSCIAMOLA MEGLIO.

Manca veramente poco amici appassionati. Molto poco al debutto in gara della Mission H24 a idrogeno nella Michelin Le Mans Cup contro i prototipi endotermici.

La vettura dotata di fuel cell (o pile a combustibile) vanta la propulsione elettrica, non possiede alcun cambio ne differenziale dato che la motricità è gestita dalla ECU.

Il peso è di 1.400kg (molto meno di una vettura elettrica dotata di batteria al litio) distribuito per il 40% sull’asse anteriore e 60% al posteriore.

Lo 0-100 km/h viene coperto, secondo i dati diffusi, in 3.4 secondi mentre la velocità dovrebbe essere vicina ai 300km/h.

Il rifornimento di idrogeno si completa in appena 3 minuti tramite un sistema fornito da Total. Azienda francesce che fornirà anche il carburante.

La vettura, come scarto del processo, emette H2O, acqua.

La Missione H24 debutterà contro i prototipi di classe LMP3 motorizzati Nissan nella Michelin Le Mans Cup non con l’idea (o la possibilità) di battere i motori endotermici quanto di sviluppare la vettura in vista del debutto alla 24 Ore di Le Mans previsto per il 2024.

In questo post, sempre scritto da noi, parliamo della H24 in maniera più approfondita riguardo tecnica e fornitori.

1 2