MOTO E: UNA MOTO CHE PESA 260KG NON E’ UNA MOTO DA CORSA. ELETTRICA OPPURE NO.

Il peso è sempre stato il vero nemico dei mezzi da corsa sin da quando esistono le competizioni. I tecnici e gli ingegneri nel corso dei decenni (e ormai “corriamo”) da quasi un secolo a livello professionale si sono inventati di tutto pur di togliere kg e limitare grammi, hanno sverniciato intere vetture perchè la vernice, si sa, pesa! Hanno forato tutto quello che potevano forare! Hanno inventano compositi come il carbonio, usato il titanio, migliorato le leghe di alluminio, esteso l’uso del magnesio, messo a dieta persino i piloti!

Insomma amici lettori la ricerca di metodi per togliere peso ha impegnato l’intelletto umano a livelli decisamente elevati (solo che lo ha impegnato nel motorsport!) al pari della ricerca dei cavalli e di un erogazione migliore!

Ora, veniamo ai giorni nostri. Chiunque può andare presso un rivenditore e comprare una moderna 600 sportiva nuova spendendo poco più di 10.000 euro con relativo sconto, per questa cifra in genere compriamo 110-120 cavalli e un peso a secco di circa 180kg, osando ancora di più a livello di portafoglio possiamo acquistare una bella 1.000 da oltre 200 cavalli e meno di 180kg a secco con tanto di fanali, frecce, catalizzatore e targa.

Se poi prendiamo la nostra 1.000 e la usiamo come base per una track day bike possiamo togliere altri 10kg e trovare altri 10-15 cavalli senza chiudere un mutuo.

Dopo questa premessa qualcuno mi può spiegare perchè una moto da corsa che corre nel 2018 pesa la bellezza di 260kg ovvero più di una BMW GS da turismo con relative valigie!

Come è possibile?

Elettrica o no la Energica Ego Corsa che darà vita al primo campionato MotoE pesa la bellezza di 260kg…Roba che neppure la Yamaha FZR 1000 ExUp degli anni 90…

Ed è proprio il peso che ha rallentato (tanto rallentato) le moto durante i test collettivi che si sono da pochi giorni conclusi a Jerez con i piloti che hanno lamentato poco feeling in ingresso curva con una moto che “faticava” a frenare.

Perchè la Energica Ego Corsa pesa così tanto? Il problema, manco a dirlo, è la batteria. Inutile girarci intorno amici lettori lo stato attuale della tecnologia per quanto riguarda le batterie non è adatto a coprire le esigenze ne per quanto riguarda il motorsport, ne per quanto riguarda la mobilità.

Possedere una vettura elettrica che garantisce nella migliore delle ipotesi 400km di autonomia non è fare un salto nel futuro, è semmai tornare indietro nel passato.

Usare in pista una moto che pesa 260kg non è guardare il futuro, è tornare indietro al passato.

Quello che per tanti è il futuro solo perchè un mezzo si muove senza emettere suono è in realtà il passato, quel passato che abbiamo superato a suon di miliardi di euro spesi nella ricerca.

In futuro le moto elettriche andranno forte anche in pista? Questo è certo ma non dipende dai costruttori ed è questo il più grande problema. I costruttori di moto (come quelli di auto) non costruiscono le batterie in proprio ma si affidano ad aziende che hanno interesse a vendere gli step evolutivi piuttosto che un prodotto già perfomante (che sicuramente già hanno).

Quando una moto elettrica da 160 cavalli gira più piano di una Moto3 da 60 cavalli c’è un problema serio e negarlo non aiuta certo lo sviluppo, al contrario dobbiamo essere critici ed esigere prestazioni adeguate. Il rischio, concreto, è di creare un rigetto verso i mezzi elettrici se questi non dimostreranno all’altezza delle nostre aspettative.

Quindi vi chiedo: chi vuol guidare in un bel tratto misto di montagna una sportiva da 260kg quando oggi potrebbe guidare una sportiva da meno di 180kg spendendo anche meno e non avendo il problema della ricarica?