LO SHOW DELLA FARSA DELLA FORMULA E.

Prendo spunto da un video del bravo Emiliano Perucca Orfei (trovate il suo video su YouTube e vi consiglio non solo di vederlo ma anche di seguirlo perchè è una persona molto pragmatica, dote essenziale per un giornalista, e molto competente) per parlare dalla Formula E che critico ormai da anni e con ragione.

Secondo Perucca Orfei la Formula E attuale è un paradosso, secondo me è una farsa mediatica. Mi spiego amici lettori.

Quando, per la prima volta, ho sentito parlare di questa categoria riservata alla formule alimentata a propulsione elettrica mi sono avvicinato con estrema curiosità essendo, di base, un appassionato di tecnica ma lo ammetto, sono rimasto deluso da quello che ho visto all’epoca e da quello che vedo ancora oggi.

Le vetture hanno un autonomia ridotta, sono palesemente lente, nettamente più lente rispetto ad una qualsiasi formula alimentata a benzina, sono goffe, sono pesanti, le gare sono un mix tra Mario Kart e un autoscontro da fiera. Francamente lo spettacolo non esiste, e non esiste da 5 anni dato che siamo arrivati ben alla quinta edizione del campionato. Ma il peggio non è quello che vediamo, è quello che NON vediamo.

Non era una fake news?!

Perucca Orfei ci mostra, all’interno del paddock della Formula E di Roma, colonne elettriche alimentate da generatori che usano glicerina. Si avete capito bene, non era una fake news, la colonna che vedete anche in questo post è alimentata da glicerina e non è collegata alla rete elettrica!

Ma perchè non è collegata alla rete elettrica? Semplice: la zona dove si è svolto il GP non ha nessuna cablatura per supportare colonne elettriche…Siamo al paradosso o alla farsa? Decidete voi.

Ci parlano di vetture ecologiche, di futuro pulito quando quel tipo di generatore alimentato a glicerina, lo dice lo stesso Perucca Orfei, emette un tanfo nauseante rendendo l’aria molto pesante e fosse solo questo! E’ proprio contro il “futuro elettrico” vedere una colona elettrica, simbolo di pulizia, alimentata da un generatore!!

La Formula E cosa è in realtà? Al momento è un campionato ben organizzato, venduto molto bene a livello mediatico, che ci mostra un futuro che non esiste perchè semplicemente non sostenibile con le tecnologie attuali.

Futuro non sostenibile o sostenibile? La Norvegia crea gli incentivi statali necessari a comprare le vetture elettriche vendendo petrolio all’estero, petrolio che viene bruciato per produrre energia ma anche inquinamento quindi la Norvegia non inquina a casa propria, ma lo fa comunque. Il più grande produttore di batterie al litio per la mobilità è la Cina che è anche il Paese che inquina di più al mondo bruciando, per creare energia, carbone. Il secondo Paese al mondo per la produzione di batterie al litio per la mobilità sono gli USA, ovvero il 3° paese al mondo per quanto riguarda la produzione di inquinamento.

E l’Italia? Il nostro paese, lo sappiamo, compra energia nucleare dalla Francia, compra petrolio e usa carbone, solo una minima parte arriva da fonti rinnovabili e per capirlo basta vedere la quantità di pannelli solari usati in ambito domestico, una percentuale quasi del tutto inesistente che mostra una scarsa cultura ambientale e una visione miope del futuro sia a livello privato che governativo.