PER LA SERIE NOTIZIE CHE NON VI DICONO: E’ STONER IL VERO RE DEL DESERTO DEL QATAR!

stoner qatar  849393

NB per evitare errori durante la lettura del post tengo in considerazione le vittorie in Qatar da quando si corre nelle condizioni attuali e non in totale. Alla fine del post trovate anche i dati complessivi del GP che si corre a Losail. In passato il GP era collocato in un altra parte del calendario e con condizioni climatiche diverse, ecco perchè ne parlo come due GP diversi anche se corsi nella stessa pista.

Valentino Rossi? Jorge Lorenzo? Marc Marquez? Chi è il pilota più vittorioso a Losail in Qatar da quando si corre nel deserto ad inizio stagione? Se avete pensato ai piloti che ho citato in apertura…Avete pensato male!

Il più vittorioso, con 4 successi in totale 5 considerata la vittoria con l’Aprilia 250), è Casey Stoner! Il canguro mannaro ha vinto 3 volte con la Ducati e una volta con la Honda HRC. CS27 ha inoltre fatto la pole a Losail nel 2006 alla sua seconda gara di MotoGP quando pilotava la Honda RC211V del team LCR di Cecchinello.

Alzi la mano chi sapeva di questo record? Esclusi i veri appassionati, in pochi conoscono le gesta (ed i record) di Stoner che per anni è stato quasi boicottato dalla stampa (ma Casey è in buona compagnia, in genere quando si batte un determinato pilota la stampa italiana ti mette dalla parte dei cattivi…Anche Marquez, Lorenzo, Biaggi e Gibernau sono dalla parte dei cattivi infatti).

Se il compito dei giornali è raccontare cosa accade perchè in determinati casi questo avviene solo parzialmente?

Stoner è stato bistrattato per anni, trattato male, hanno provato quasi a farlo “odiare” dagli appassionati (curiosamente certi recenti avvenimenti hanno tentato di farci odiare altri piloti…La storia che si ripete. Curioso vero? O forse non è per nulla curioso?) senza riuscirvi, infatti la verità con il tempo è venuta fuori e tutti noi oggi non solo rispettiamo il canguro mannaro, ma lo riconosciamo come il più talentuoso del motociclismo moderno e secondo, forse, solo al grande Mike Hailwood.

Nuovamente critico i media e non lo faccio per questioni personali, lo faccio perchè quando il motociclismo viene raccontato male, quando viene raccontato in maniera faziosa si creano tifosi e non appassionati, ed il tifoso è un danno per lo sport. E’ un danno perchè il tifoso vede solo il proprio idolo, spesso denigra l’avversario, non ama lo sport e nel 90% dei casi smette di seguirlo al ritiro del suo idolo.

Al contrario quando racconti bene uno sport, quando lo racconti con cultura e passione crei appassionati curiosi non dipendenti da nessuno.

Ora, la domanda ve la faccio anche se la risposta è scontata:

meglio tifare e dipendere da qualcuno oppure meglio essere dei liberi pensatori che guardano e giudicano lo sport senza nessun colore?

Vi sembrerà strano ma per alcuni questa domanda ha una sola risposta, ed è quella sbagliata.

Volete la riprova di questo ragionamento? Perchè certi “appassionati” pensando a Stoner ed al Qatar pensano alla sua caduta quando era in testa con la Ducati?

La penna, amici lettori, è davvero più potente della spada e la TV è davvero più potente di un missile dotato di testata nucleare.

Fidatevi.

Per dovere di cronaca specifico che il dato si riferisce al GP del Qatar da quando si corre di notte ed è l’appuntamento iniziale del motomondiale, ovvero dal 2007. Rossi vanta 4 vittorie ma 2 di queste sono arrivate quando il GP era inserito nella parte finale del calendario e si correva in condizioni completamente diverse.

Mentre Casey Stoner, nel complessivo, vanta 5 vittorie: 4 in MotoGP (3 ducati/1 Honda) e una in 250 (Aprilia) Seguito da Rossi con 4 vittorie in MotoGP (4 totali) e da Lorenzo con 3 vittorie in MotoGP ma 6 totali grazie alle 2 in 250 e una in 125.