PARENTI “RACCOMANDATI”, DA LUCA MARINI A ALEX MARQUEZ MA NON SOLO!

Il Motorsport è da sempre una questione di famiglia, piaccia o non piaccia! Per correre, se non si hanno ingenti capitali, servono le amicizie giuste, ancora meglio se sono i parenti giusti! Negli USA le “famiglie da corsa” sono un istituzione, pensiamo agli Andretti tra le ruote scoperte, agli Hayden tra le moto, ai Taylor tra le vetture a ruote coperte senza entrare nel mondo NASCAR dopo tra figli, padri, cugini, cognati e suoceri in pratica sono tutti parenti in una qualche maniera!

Facciamo un salto e pensiamo alla famiglia Schumacher composta da Micheal, Ralf e il giovane Mick mentre anche il figlio di Ralf corre. Corre il figlio di Jean Alesi, Giuliano senza dimenticare Jacque Villeneuve, figlio del grande Jill.

E tra le moto? Be Valentino Rossi è figlio di Graziano Rossi ed il fratellastro di Luca Marini, pilota di belle speranze ma che ancora poco ha dimostrato al contrario di Vale. Il collaudatore della Honda Bradl, già campione del Moto2, è figlio di Helmut Bradl, storico rivale di Luca Cadalora in 250. La dinastia dei Nieto. Alex e Pol Espargaro e infine i fratelli Marquez che occupano le selle delle RC213V HRC.

Raccomandati? Il termine è brutto. Sicuramente i figli dei campioni e i fratelli dei campioni trovano la strada per arrivare più facilmente, ma dopo in pista devono dimostrare il loro valore da soli e da Ralf Schumacher, passando per Luca Marini in genere la strada dei “fratelli minori” non è mai ne facile, ne lunga.