MOTOGP: QATAR | Q2, SUPER VINALES! DOVIZIOSO 2°.

Rossi (sempre più in crisi) e Lorenzo (caduto di nuovo) non passano il taglio della Q1 e saltano la Q2. Partiranno rispettivamente dalla 14esima e dalla 15esima posizione, per loro il GP del Qatar appare compromesso ancor prima di iniziare. Mentre li davanti i giovani iniziano a pestare forte gli “anziani”, o senatori se preferite, segnano il passo, forse è in atto un vero e proprio cambio generazionale? Sarà la stagione che sta per iniziare a fornirci ulteriori dettagli.

Pronti via Vinales spara un tempo incredibile scendendo sotto il 54 e si ripete il giro successivo mentre Marquez marca stretto Petrucci e a sua volta viene marcato da Dovizioso. Quartararo chiude il primo run in prima fila appena dietro a Nakagami secondo e primo dei piloti su Honda.

Il secondo run si apre come il primo, con un Vinales indemoniato alla caccia della pole, pole che ottiene grazie ad un giro in solitario praticamente perfetto. Marquez, un pochino in difficoltà sul giro secco, battezza di nuovo Petrucci dopo averlo tallonato nella prima rung e lo segue come un ombra sino a “fregarlo” ottenendo un sofferto 3° posto finale con Danilo 7°. Manovra certamente non simpatica ma non illegale, certo fa specie vedere Marquez seguire qualcuno per ottenere il tempo!

Secondo tempo per Andrea Dovizioso, favorito per la gara di domani insieme a Vinales e 4° per un altra Ducati, quella di Miller. Jack, dopo aver realizzato il crono, è incappato in una violentissima scivolato nella quale ha picchiato duro per terra distruggendo del tutto la moto.

Molto molto bene il debuttante Quartararo (5°) sulla Yamaha M1 del team Petronas che non sembra assolutamente spaventato dai “grandi” e ricorda, per certi versi, il debutto di Zarco sulla Yamaha M1 del team Tech3. In generale le M1 sembrano a proprio agio qui in Qatar, unica eccezione Valentino Rossi. Morbidelli, forse un pochino deludente, è 8°.