MOTO E: FINALMENTE LA ENERGICA CORSA IN PISTA. INIZIANO I TEST A JEREZ.

Il futuro ha inizio? No. Il futuro elettrico è ancora molto lontano mentre il debutto della Energica Corsa è vicino.

Infatti il 23 Novembre debutterà a Jerez, in occasione dei test collettivi, la versione aggiornata della moto da corsa italiana spinta da un motore elettrico (che ricorda vagamente nelle forme la Benelli Tornado, non trovate?)

Come ben saprete a partire dal prossimo anno la Dorna ha inserito nel programma del week end anche una gara riservata (2 in occasione dell’ultimo round di Misano) alle moto spinte dalla propulsione silenziosa, si tratta di 5 round (tutti in Europa) di cui avremo modo di parlare prossimamente.

Il line up del primo campionato elettrico, che si chiamerà Coppa del Mondo Enel FIM MotoE, vede nomi di tutti rispetto come Savadori (in arrivo dalla WSBK), De Angelis, De Puniet, Terol, il rientrante Gibernau, Smith, Canepa e molti altri.

I test si concluderanno il 25 Novembre e sarà l’unica data per quanto riguarda il 2018.

Le prestazioni? Inutile anche solo parlarne. Le moto, almeno per tutto il primo anno, saranno delle work in progress quindi è lecito aspettarsi una curva piuttosto verticale per quanto riguarda la perfomance. Attualmente, secondo il costruttore, i tempi dovrebbero essere simili a quelli di una Moto3.

Purtroppo il più grande limite dei mezzi elettrici è il peso dovuto alla batteria. Se tra le auto della Formula E questo problema si risolve attraverso un bilanciamento molto curato, nelle moto per questioni di ingombri è più difficile e dall’altro lato se “riduci” la batteria riduci anche l’autonomia quindi…

Secondo i vari piloti che l’hanno provata, tra i quali anche Sanchini, le prestazioni sono “interessanti” ma vanificate dal peso che rende la guida, in special modo in inserimento curva, poco intuitiva.