GT300: TOYOTA 86 MC “MOTHER CHASSIS CLASS”. IL GIAPPONE AL SUO MEGLIO!

Dopo aver parlato della nuova GR Supra V8 GT300 categoria GTA-GT300 e della Toyota GR Prius V8 PHV GT300 categoria GTA-GT300 (trovate i link in fondo all’articolo) è arrivato il momento di parlare di un altra Toyota di classe GT300:

la 86 MC V8 GT300 categoria “Mother Chassis”.

Prima di proseguire facciamo un piccolo riassunto sul variegato e per noi europei davvero difficile da capire mondo della GT300 nipponica. La GT300 raccoglie ben 3 categorie di auto tra di loro assolutamente diverse:

GT3 di tipo “europeo”. Ovvero vetture fortemente derivate dalla serie ma con pesanti modifiche a livello aerodinamico.

GTA-GT300 (ex JAF-GT300). Categoria molto costosa nella quale le Case costruiscono veri e proprio prototipi che nulla hanno a che fare il prodotto di serie se non per il nome e alcuni tratti della linea. Se vogliamo questa classe è molto simile all’ex DTM prima che si convertisse alla classe GT3 a partire dal 2021. In questa classe troviamo la Toyota GR Supra mossa dal V8 aspirato della Lexus RC-F GT3 e la Toyota GR Prius V8 ibrida mossa sempre dal motore della Lexus RC-F GT3.

Mother Chassis. La categoria meno costosa ma non per questo meno affascinante. Nata per permettere ai team meno “ricchi” di competere contro GT3 e GTA-GT300 è caratterizzata da una sorta di “catalogo” dal quale attingere per “costruirsi” la propria vettura, secondo la più fedele bibbia del tuning Giapponese. L’organizzatore omologa determinati telai, motori e cambi e poi il team assembla la propria vettura. Ma attenzione, qui non si tratta di centralina e scarico…Qui si tratta di telai in carbonio, motori aspirati, turbo e anche elettrici coperti da carrozzerie in carbonio. Avete presente la saga di F&F con Vin Diesel? Ecco al confronto della realtà della GT300 F&F è una soap opera venezuelana per nonnine casalinghe…

Vi sembra strano? Be sappiate che il combattutissimo campionato giapponese per Mini 4WD sfrutta il medesimo regolamento tecnico “Mother Chassis” e, a proposito, il cartone animato sulle Mini 4WD non aveva NULLA a che fare con le gare reali che ormai sono roba per giovani ingegneri.

E a proposito di Ingegneri, sappiate che in Giappone anche il più “scarso” dei meccanici o è un ingegnere o frequenta la facoltà di Ingegneria. Il livello tecnico è altissimo e l’approccio è totalmente diverso da quello europeo. Siamo a livelli iperprofessionali…Forse anche troppo!

La Toyota 86 MC del team Mach (a proposito, cosa vi ricorda la livrea?) non ha nulla a che fare con la tranquilla Toyota GT86 che conosciamo. Il telaio è un monoscocca in carbonio prodotto dallo specialista Dome, la carrozzeria in fibra di carbonio è anch’essa di derivazione Dome mentre il motore è l’arcinoto (e usato) V8 aspirato della Lexus RC-F che ormai da anni spinge tutte le Toyota nella GT300. Da notare che il telaio Dome è universale, volendo possiamo “attaccarci” un V8 Nissan oppure un 4 cilindri in linea oppure un motore elettrico.

Cosa ricorda la livrea della 86 MC team Mach? La livrea della Mach 5 del cartone animato Go Go Mach 5!

Qui trovate gli articoli su Supra GT300 e Prius GT300 CLICCATE QUI