PEUGEOT CON LA 9X8 LMH RISCRIVE LE REGOLE DELL’AERODINAMICA? SCOPRIAMO PERCHE’ LA 9X8 NON HA L’ALA POSTERIORE.

Bella! Strana! Unica! Innovativa! Gli aggettivi per la Peugeot 9X8 si sprecano, ma la domanda è: sarà competitiva? La nuova Le Mans Hypercar del Leone Rampante introduce alcuni aspetti aerodinamici che non si vedevano sulle vetture da endurance da decenni: l’assenza dell’ala posteriore a favore di due pinne poste nella zona dei passaruota. No, non stiamo descrivendo la Porsche 917K del 1970 che tanto ha vinto a Le Mans ma la Peugeot 9X8 del 2021 che correrà a Le Mans nel 2022.

Gli ingegneri francesi dopo aver letto a lungo il regolamento si sono soffermati con attenzione su questo punto:

Article 3.4.1 of the LMH regulations states that each car is allowed to have one “adjustable aerodynamic device”,

L’articolo 3.4.1 dice che la vettura può avere un singolo dispositivo aerodinamico regolabile, ma non specifica che questo debba per forza essere l’ala posteriore così, dopo numerose simulazioni e test in galleria del vento si è deciso di “sacrificare” l’ala posteriore per poter usare altri dispositivi aerodinamici regolabili.

Quali sono questi dispositivi? Dove sono? Peugeot non lo dice chiaramente ma fa capire che il loro lavoro si è concentrato sul fondo vettura per recuperare il carico perso dalla mancanza dell’ala posteriore quindi è verosimile pensare che il fondo sia caratterizzato da paratie mobili regolabili, ma questa è solo una mia supposizione amici appassionati.

Perchè parlo del fondo? Perchè sono proprio gli ingegneri del Leone a dire:

“il regolamento LMH rispetto a prima da più libertà a livello aerodinamico, cosi è più facile progettare sia il bodywork che l’underfloor (l fondo).

Prima di fare questa scelta abbiamo letto molto a lungo e a fondo il regolamento e le simulazioni e i dati in galleria del vento ci hanno dato dei dati positivi anche se, lo ammettiamo, la vettura non è mai scesa in pista. Lo faremo a dicembre per poi correre nel 2022″.

Traduzione: sulla carta funziona, scopriremo se funziona realmente anche in pista nel 2022.

Lo scopo di Peugeot è usare la stagione 2022 del WEC per preparare l’assalto alla Le Mans del centenario nel 2023 contro Toyota, Ferrari, Porsche e Audi.

In Francia sono sicuri di aver fatto la scelta giusta specificando che non si tratta di un mero esercizio di stile o di un azzardo tecnico (mi viene in mente la fallimentare Nissan GT-R LM con motore e trazione anteriore…)

Tornando alla vettura specifico che sicuramente la vettura presentata NON sarà quella che poi useranno in gara, o meglio: la forma sarà quella ma le soluzioni aerodinamiche visibili nelle foto della presentazione non saranno quelle definitive quindi è inutile parlarne in maniera approfondita.

Avendo un underfloor piuttosto elaborato la vettura ha anche una zona posteriore caratterizzata da un estrattore complesso e da un appendice spiovente che unisce le due pinne. Appendice che serve quasi sicuramente a regolare il flusso in uscita dal diffusore per evitare che “ritorni” verso la vettura (di fatto funge da parte bassa di un ala posteriore quasi).

Le ali vanno a canalizzare il flusso verso il cofano che è piuttosto piatto e lungo con l’abitacolo decisamente spostato in avanti. Di fatto loro usano il cofano come superficie per generare carico verticale in assenza dell’ala.

La parte anteriore è caratterizzata da ampie aperture che canalizzano il flusso verso il fondo (infatti notiamo delle piccole pinnette per ordinare il flusso, ma potrebbero non essere quelle definitive a livello di forma).

Secondo il Leone Rampante queste scelte porteranno un efficienza migliore rispetto a una vettura “classica” dotata di ala posteriore. Minori consumi grazie al minor drag ma senza perdere in carico verticale, in particolare nelle piste veloci come…Le Mans.

La vettura, a mio modo di vedere, è stata appositamente progettata per vincere Le Mans nel 2023.

Notare: essendo una Le Mans Hypercar LMH e non una Le Mand Daytona hybrid Peugeot dovrà produrre un minimo di 25 esemplari stradali della 9X8 quindi aumentate la potenza economica della vostra carta di credito portandola a livello sceicco se siete interessati a possedere una hypercar senza ala posteriore!

Marco Meli

1 2 3 4