MOTOGP: ARAGON | FP2, DOMINIO YAMAHA CON LORENZO, ROSSI E SMITH!

aragon fp2 motogp 2015La FP2 di Aragon è stata completamente dominata dalle Yamaha M1. Le 4 cilindri in linea di Iwata hanno ottenuto la prima fila virtuale con Lorenzo primo, Rossi secondo e Smith terzo.

A seguire Pedrosa e Marquez con le Honda RC213V. Al sesto posto un altra M1, quella di Pol Espargaro. Lo spagnolo di Tech3 porta a ben 4 il numero di M1 nei primi 6 posti di questo strano venerdi. Attenzione nel valutare Dani e Marc, i ragazzi Repsol infatti non hanno montato sul finale le gomme nuove, il loro reale potenziale è quindi tutto da scoprire e verrà fuori domani.

Deludono le Ducati: Dovizioso è solamente 8° mentre Iannone è 9°. I ragazzi ufficiali sono seguiti da Petrucci con la “vecchia” Ducati GP 14.2 ed ormai viene sul serio da chiederselo: alla Ducati manca la moto o mancano i piloti, il buon Petrucci qualche dubbio lo sta mettendo in effetti.

MOTOGP: ARAGON | FP1, MISSILE LORENZO! MARQUEZ E ROSSI A SEGUIRE!

aragon fp1 motogp 2015Il GP di Aragon parte esattamente come i precedenti Silverstone e Misano: con un super Jorge Lorenzo “martello” del cronometro. Jorge ha rifilato mezzo secondo a Marquez (!) e quasi 6 decimi a Rossi. Il tempo del 99 è arrivato, come sempre, con molta facilità al 5° giro.

4° tempo per Dani Pedrosa che paga ben 8 decimi, mentre sorprende Redding 5° davanti a Dovizioso. Il britannico, ironicamente, dopo la firma con Ducati-Pramac sembra aver trovato costanza a velocità con la Honda! 7° il solido e costante Smith, ancora una volta davanti Pol Espargaro. Delusione per la coppia Suzuki: Aleix è 16°, Vinales 19°. Dopo aver raggiunto un apice ad inizio/metà stagione la Suzuki sembra aver perso la via del corretto sviluppo. Ultimo Elias sulla Yamaha Forward al posto di Corti.

WSBK: LA YAMAHA R1 WSBK INIZIERA’ I TEST AD INIZIO NOVEMBRE IN SPAGNA!

yart r1 2015Andrea Dosoli, responsabile di Yamaha, ha fatto sapere che tra il 3 ed il 4 Novembre la nuova Yamaha R1 in configurazione WSBK inizierà i primi test di sviluppo.

La vedremo, come ha specificato lo stesso Dosoli, nella livrea winter-test (quindi verosimilmente nero carbonio) mentre la livrea PATA verrà presentata ad inizio 2016.

Il manager di Iwata ha poi spiegato la scelta di Guintoli e Lowes:

“i piloti li abbiamo scelti noi di Yamaha Motor Europe dopo esserci consultati ovviamente con le parti in causa. Volevamo un pilota con tanta esperienza e solidità ed abbiamo scelto Guintoli, volevamo un giovane che fosse in grado di guidare anche sopra i problemi della moto, anche rischiando se necessario ed abbiamo preso Lowes.

(in foto la R1 del team YART che partecipa al mondiale endurance EWC).

MOTOGP: MAVERICK VINALES IN SELLA AD UN…F18 (PER TENERE FEDE AL SUO NOME!).

vinales f18 1Il suo illustre omonimo Maverick Tom Cruise “pilotava” una F14 Tomcat della marina USA nel film Top Gun…Il “nostro” Maverick si è dovuto “accontentare” invece di prendere il posto del navigatore in un F18 per la gioia del padre che forse da tutta una vita aspettava questo momento dato il nome che ha scelto per il figlio!

Sicuramente anche Maverick (Vinales) si sarà divertito a giudicare dal sorriso che aveva in foto!

LA SMENTITA: DUCATI NEGA UFFICIALMENTE IL V4 SUPERBIKE CON TELAIO IN ALLUMINIO.

panigale 1299L’a.d. di Ducati Domenicali nega nuovamente l’esistenza del progetto V4 con telaio in alluminio per competere in WSBK nel 2018.

La smentita (ovvio che arrivasse con la 1199R finalmente competitiva) si riferisce sia al motore V4 che al telaio in alluminio di tipo perimetrale e va a “difendere” le attuali 1299 che rischierebbero di perdere “fascino” agli occhi degli acquirenti.

(sarebbe come presentare una vettura nuova e dopo un anno annunciare l’uscita di quella nuova tra 3 anni,ovvio che nessuno vuole acquistare un prodotto “vecchio”).

Noi di TheRaceMode.com avevamo dato la notizia qualche settimana fa dopo aver ascoltato un nostro informatore in Ducati, lo stesso informatore che ci anticipò con largo anticipo l’arrivo della 1199 Superleggera, si tratta quindi di una fonte attendibile e vicina ai nuovi progetti di Borgo Panigale.

La stessa notizia era stata poi ripresa e confermata da Moto.it, un sito che raramente (per non dire mai) si avventura in notizie non confermate.

Il futuro ci dirà chi ha ragione e chi ha torto.

Marco Meli

 

WSBK: ANCHE BMW DICE NO A MELANDRI (GIA’ RIFIUTATO DA DUCATI, APRILIA E YAMAHA).

melandri (2)Per Marco Melandri si era aperta la porta di Althea Racing grazie a Genesio Bevilacqua. Il manager laziale aveva prima provato a convincere i vertici Ducati ad affidare a Melandri una 1199R ufficiale tramite il suo team, purtroppo fallendo.

In un secondo tempo, dato per certo il passaggio di Althea da Ducati a BMW. aveva provato a portare Marco nuovamente in sella alla BMW S1000RR, ma i vertici della Casa dell’elica hanno detto di no.

Melandri è ora a piedi. Honda non ha mostrato alcun interesse (ci sarebbe un posto libero accanto a Van Der Mark). Aprilia non lo riprende (e comunque la Casa veneta sta pensando di ritirarsi dalla WSBK). Suzuki è in procinto di ritirarsi e Kawasaki ha già in casa Sykes e Rea (e non ci sono motivi per cambiarli). Yamaha, come abbiamo già scritto, dopo un iniziale interessamento ha scelto Guintoli e Lowes.

Il talento del 33 non si discute, forse il suo carattere si. Una volta un ex presidente americano disse:

“la prima via per il successo è andare in accordo con gli altri”

Parole che non sono così scontate come possono sembrare….

Marco Meli

 

WSBK: HONDA CONFERMA: NUOVA MOTO NEL 2017 (FINALMENTE…)

vd mark 2015 2Honda conferma, attraverso le parole del boss Fiorani, che l’erede del CBR1000RR (sarà un V4? Un 4 cilindri in linea? Impossibile saperlo dato che Honda ha già preparato tutte e due le moto…) arriverà nel 2017 e verrà impiegato in WSBK gestito dal team Ten Kate.

Perchè 2017? Perchè a partire da quella stagione il regolamento VIETERA’ di usare l’elettronica ride-by-wire qualora non fosse presente sulla moto di serie e dato che l’attuale CBR1000RR non possiede questa strategia diventerà inutilizzabile.

 

WSBK: UFFICIALE! YAMAHA IN SUPERBIKE NEL 2016 CON LOWES E GUINTOLI! FUORI MELANDRI.

yamaha r1 yart 2015 ewcFinalmente è arrivata la conferma ufficiale: rivedremo la Yamaha nel mondiale WSBK nel 2016. La moto sarà, ovviamente, la nuova R1 che tanto sta vincendo in giro per il mondo (vicecampione del mondo endurance EWC, vittoriosa alla 8 Ore di Suzuka, in testa al campionato inglese BSB).

Lo sponsor sarà l’azienda italiana PATA (che lascia Honda Ten Kate dopo una stagione avara di risultati).

Il team che avrà il compito di gestirle sarà il Crescent (che lascia Suzuki dopo una lunghissima collaborazione)

I piloti saranno Guintoli (ex Honda Ten Kate e campione del mondo con Aprilia) e Lowes (ex Suzuki).

La scelta è andata su un pilota esperto (voluto fortemente dallo sponsor) e su un pilota giovane ed in crescita (voluto dal team). Sfuma l’opportunità di vedere quindi Marco Melandri (che Carlo Pernat aveva già dato in Yamaha).

Attualmente non sappiamo se ci saranno dei team privati o satellite. Nessuna struttura ha dato notizia in merito.

 

MOTOGP: SI VA AD ARAGON, ULTIMA FERMATA PER JORGE LORENZO.

lorenzo brno 2015 84La caduta di Silverstone in condizioni di pista bagnata ha fermato la rincorsa al titolo di Marc Marquez. La caduta di Lorenzo a Misano in condizioni, ironia del destino, di pista umida ha “quasi” fermato la ricorsa del 99.

I punti da Rossi ora sono 23, non sembrano tanti ma quando il tuo avversario è un pilota costante come Valentino sono tanti, anzi tantissimi…Tutto è relativo.

In condizioni normali Valentino, nella peggiore delle ipotesi, arriva 3° ottenendo 16 punti. In condizioni di pista bagnata il 46 si è dimostrato sul campo meno incline all’errore rispetto a Marc e Jorge.

A Lorenzo la missione di arrivare davanti a Rossi ogni singola domenica da qui alla fine del campionato.

Calcolatrice alla mano se Jorge vincerà tutte le gare a partire da Aragon vincerà il titolo per soli 2 punti. Meteo alla mano dopo Aragon si andrà in piste dove la possibilità di incontrare la pioggia è molto elevata (Sepang, Phillip Island, Motegi) quindi è assolutamente impossibile fare una previsione analitica.

1 54 55 56 57 58