ANCHE CORVETTE GUARDA ALLA LE MANS HYPERCAR PER IL FUTURO.

Anche il Gruppo GM guarda alla classe Le Mans Hypercar per il futuro e più precisamente alla “variante” LMDh (Le Mans Daytona hybrid) già presa di mira da Porsche e Audi per il 2023. Spieghiamo che la Le Mans Hypercar si compone di due varianti: la LMH per vetture che hanno una produzione di serie (vedi la nuova Toyota GR010) e la LMDh per vetture prototipo.

GM, in questo momento, sta ristrutturando il reparto corse che è impegnato con la Corvette C8.R nella GTLM e con Cadillac nella DP.i (Daytona Prototype). L’impegno nella GTLM con la C8.R non è al momento in discussione anche se la classe nel campionato IMSA è in crisi di partecipanti, anzi la C8.R nel corso del 2021 verrà ulteriormente evoluta, tuttavia GM guarda con interesse alla futura classe LMDh anche se al momento non esiste un piano.

GM infatti sta valutando con quale marchio correre, eventualmente, la LMDh nel campionato IMSA, se con Corvette o Cadillac e allo stesso tempo sta valutando la possibilità di declinare la C8.R in chiave GT3 per poterla poi vendere ai team privati come già accaduto con la precedente C7.R. Tutte le possibilità sono aperte in questo momento anche se sembra essere primaria la presenza in LMDh ora che Audi e Porsche hanno confermato che correranno negli USA (tutti e due i brand hanno la necessità, dopo il diesel gate, di riproporsi sotto una diversa e rinnovata luce agli occhi degli americani).

STAI LEGGENDO QUESTO ARTICOLO DAL TUO SMARTPHONE? SCORRI LA PAGINA VERSO IL BASSO PER LEGGERE GLI ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI E LE RUBRICHE TEMATICHE!