ECCO LA NUOVA AUDI R8 LMS GT3 EVO: 398.000 EURO IL PREZZO.

Audi R8 LMS PA

Audi Sport ha presentato al Salone di Parigi (in corso) la nuova Audi R8 LMS GT3 Evo riservata alle competizioni di classe GT3.

A livello estetico troviamo un frontale del tutto ridisegnato (e nettamente più bello e armonico di quello precedente…) che fa pensare ad una facelifting in arrivo anche per la controparte stradale anche se Audi in merito non ha rilasciato alcuna notizia.

A livello meccanico rispetto al modello precedente non cambia praticamente nulla ad eccezione del cambio che è stato migliorato a livello di affidabilità (già prima era di fatto indistruttibile!).

Il motore è il medesimo V10 5.2 aspirato della versione stradale derivato dalla Lamborghini Huracan.

Il propulsore, a proposito, mantiene le incredibili doti di longevità quasi “stradale” pur essendo un motore elaborato per correre!

Infatti la revisione è prevista ogni 10.000km e la ricostruzione ogni 20.000km dati incredibili, quasi irreali, che ci raccontano di un motore praticamente infinito.

Il costo è di 398.000 euro + tasse.

GT: TEAM STRAKKA PUNTA A PROLUNGARE IL RAPPORTO CON MERCEDES.

Il team inglese Strakka (la loro sede operativa è a Silverstone) dopo aver lasciato McLaren ed aver abbracciato la sfida di Mercedes punta ad un rapporto a lungo termine con la casa tedesca.

Il team, che sarà impegnato a Spa in occasione della 70esima 24 ore del circuito belga, attualmente schiera le Mercedes AMG TG nella versione GT3 e partecipa alla Blancpain Endurance Series organizzata da SRO.

Strakka, attraverso le parole del suo Direttore Generale, ha spiegato di aver lasciato McLaren a causa di tutta una serie di problemi di affidabilità mai del tutto risulti dalla factory inglese. L’intenzione, prosegue il DG, era di creare con McLaren un rapporto di collaborazione stabile.

 

ITALIANO GT: ARRIVA LA BENTLEY CONTINENTAL DEL TEAM PETRI CORSE.

Il Campionato Italiano GT arriva tra le colline del Mugello accompagnato da una nuova, elegante e britannica protagonista: la Bentley Continental GT del team Petri Corse di Simone Petri. Piloti? Due nomi caratterizzati da un piede piuttosto pesante: Larini e Caffi.

La vettura fortemente voluta da Bentley e dal Malcom Wilson (M-Sport) è caratterizzata da una livrea molto particolare e decisamente affascinante:

la Union Jack britannica perde il blu e acquista il verde, così il nostro Tricolore si fonde piacevolmente con la bandiera della Terra della perfida Albione.

Ma diamo la parola al boss di Petri Corse:

“Tutto è nato per caso – sottolinea il team principal della compagine toscana –  in occasione della definizione dell’apertura della seconda concessionaria BENTLEY FIRENZE/ROMA da parte della nostra Petri Corse AutomobiliMr Engstler nel corso della visita della nostra sede di Firenze, vedendo la nostra divisione Motorsport, ha pensato bene  di omaggiarmi di questa grande opportunità, che io ho accettato con grande soddisfazione e orgoglio. Questo sarà per me e per la Petri Corse Automobili un ottimo inizio di collaborazione con  M-Sport, che è la divisione Motorsport Factory,  in ottica 2019 quando sarà presentata la nuova Continental GT3. Per ringraziare Engstler e Wilson della fiducia ripostami – conclude Simone Petri – ho scelto due carissimi amici come Nicola e Alex, del resto un debutto così importante  merita certamente due grandi campioni di fama internazionale.”

La Bentley Continental GT3 vanta 550 cavalli erogato dal motore V8 4.0 Biturbo.

STAI LEGGENDO IL POST DAL TUO SMARTPHONE? SCORRI LA PAGINA VERSO IL BASSO PER LEGGERE LE ULTIME NEWS PUBBLICATE E ACCEDERE ALLE NOSTRE RUBRICHE!

ABARTH NELLA GT4 CON LA 124: QUASI 400 CAVALLI PER LO SCORPIONE DA PISTA.

Non esiste ancora una versione ufficiale per spiegare i test della particolarissima 124 Abarth che ha girato a Franciacorta tuttavia, fonti vicine ad Abarth, parlano di una 124 pesantemente modificata per competere nel campionato europeo GT4.

Apriamo una piccola parentesi, il campionato europeo GT4 è nato per far correre vetture quasi del tutto di serie (si parla di auto inferiori, a livello tecnico, alle prestazionali GT3) a costi accessibile per team e piloti. Le Case più importanti hanno omologato specifiche versioni chiamate appunto GT4 che sono acquistabili a prezzi “interessati”. La Abarth 124 andrebbe a sfidare mostri sacri come Porsche Cayman GT4, Audi R8 LMS GT4, BMW M4 GTA, Maserati Gran Turismo MC GT4, Alpine GT4, Mercedes AMG GT GT4…Una sfida non da poco che i tecnici Abarth intendo affrontare usando il motore 1750 turbo già usato sulla versione rallye e portato a circa 400 cavalli, per il resto si lavorerà a livello aerodinamico e di materiali per fermare l’ago della bilancia sui 1.000kg.

A questo punto Abarth, per far correre la versione GT4, dovrebbe omologare una vettura stradale con il motore 1750 4 cilindri (lo stesso della 4C) perchè, salvo deroghe, le GT4 devono usare per regolamento il motore usato sulla vettura di serie ed anche a livello aerodinamico lo concessioni sono ben poche in realtà.

Vedremo quindi una 124 GT4 di serie? Speriamo!

ABARTH STA PREPARANDO UNA VERSIONE RACING DELLA 124?

La Abarth 124 camuffata e con un visto aero package immortalata sulla pista di Franciacorta ha incuriosito migliaia di appassioanti.

Non è sicuramente una versione stradale, troppo invasivo il kit aerodinamico, non è una versione da rally, quindi per esclusione è una versione da pista.

Ma per quale categoria?

Escludiamo la GT4 poichè sono vietate le carreggiate allargate per regolamento (le vetture sono quasi del tutto derivate dalla serie ad esclusione delle modifiche imposte dalla FIA per regolamento).

E’ una Abarth 124 GT3? Anche in questo caso è impossibile anche solo pensarlo…Andrebbe a sfidare auto molto potenti come Audi R8, Porsche 911, Mercedes AMG GT, Ferrari 488 GTB ed altre supercar. Auto in grado non solo per potenza, ma anche per tenuta di superare una versione GT3 della 124. Inoltre dal prossimo, per regolamento, le GT3 dovranno usare il medesimo motore usato nella vettura in vendita e la 124, equipaggiata con 1.4 4 cilindri, non sarebbe assolutamente competitiva e non potrebbe montare neppure il 1.8 bialbero della versione rally (causa regolamento).

Ultima ipotesi? E’ una vettura per un eventuale trofeo monomarca? Anche in questo caso sorge il dubbio: se è un monomarca, perchè questo aeropackage così elaborato (e costoso?).

ANALISI

Dalle foto della zona posteriore possiamo notare un estrattore molto elaborato quindi, per deduzione, la vettura è dotata di fondo piatto. E’ possibile notare, sempre nella vista posteriore dall’alto, un presa sul cofano per estrarre l’aria calda del radiatore piuttosto importante. Il tetto, dotato di punto per il rifornimento, è fisso e all’interno si intravede la rollcage di tubi.

Vista dal davanti si notano le prese di tipo NACA sul cofano, lo scalino con relativi tiranti e i baffetti laterali per dare carico.

LEGGI ANCHE: MASERATI ALFIERI, IL FUTURO HA INIZIO!

GT: TORNA HELLO KITTY E SPONSORIZZA LA…MERCEDES AMG GT GT3!

mercedes amg gt gt3 hello kittyNo amici lettori, non è uno scherzo! Il noto brand giapponese Hello Kitty sponsorizzerà nuovamente una vettura di classe GT3 nella Blancpain Sprint Series, in questo caso la Mercedes AMG GT GT3 del team Kornely Motorsport.

In precedenza la gattina rosa aveva sponsorizzato la McLaren 650S GT3 del team Attempto Racing portando poca fortuna in verità, infatti la vettura britannica si è schiantata a Monza distruggendosi del tutto (ed intendo veramente del tutto…)

APPASSIONATO DI AUTO? SEGUI LA NOSTRA PAGINA DEDICATA! CLICCA QUI, E METTI MI PIACE!

LAMBORGHINI: OLTRE 200 HURACAN GT3 E SUPER TROFEO PRODOTTE IN 24 MESI!

lamborghini huracan gt3 93020Gennaio 2017. Dalla linea di produzione della Lamborghini Huracàn esce una versione GT3 destinata alle corse che può vantare, sin da subito, un curioso record statistico: è infatti la vettura n°201 prodotta da Squadra Corse su base Huracàn!

I numeri, impressionanti parlano da soli, in soli 24 mesi sono state assemblate ben 201 V10 dedicate alle competizioni internazionali e nazionali a dimostrazione della vivacità agonistica del Marchio bolognese che ha sede, ironia del destino, in via Modena a Sant’Agata Bolognese.

Vivacità che secondo alcune indiscrezioni potrebbe tramutarsi in un impegno ufficiale nel mondiale endurance classe GTE entro 2 anni per sfidare Porsche e Ferrari sul loro campo di battaglia preferito. Infatti sembra Squadra Corse stia collaborando con gli specialisti di Dallara per realizzare una speciale Huracàn GTE (anche se potrebbe non chiamarsi così).

Attualmente Lamborghini non corre ufficialmente preferendo dare assistenza ai team privati che corrono nei campionati GT3 mentre la Casa del toro organizza un trofeo monomarca molto combattuto che si svolge con le Huracàn Super Trofeo, versione meno sofisticata a livello di aerodinamica e sospensioni della versione GT3.

Piccola nota curiosa: le Huracàn da corsa non vengono assemblate all’interno del reparto corse ma vengono costruite sulla linea di montaggio delle Huracàn stradali, questo sistema non solo migliora le competenze dei tecnici che le montano ma permette anche di risparmiare e velocizzare il processo di creazione della vettura.

 

 

SPY SHOT: FERRARI 488 CHALLENGE 2017 IN AZIONE A IMOLA (VIDEO).

ferrari 488 challenge 2891Dopo essere stata presentata ufficialmente alle finali mondiali di Daytona (USA) la nuova Ferrari 488 Challenge ha preso nuovamente la via della pista, questa volta sul tecnico circuito di Imola durante una tre giorni di test molto impegnativa.

La vettura si presentava con l’ormai conosciuta, in campo automobilistico, livrea test quindi completamente nastrata per nascondere le forme con particolare attenzione all’avantreno perchè è proprio li che la 488 Challenge differisce maggiormente con la 488 GTB stradale da cui deriva grazie ad un uso più estremo di appendici e grazie ad un muso del tutto ridisegnato, modifica resa necessaria perchè i radiatori sono stati “coricati” verso la parte interna dando poi origine ai fori sul cofano che vediamo in foto per estrarre l’aria calda.

Il motore è il medesimo della versione stradale, ovvero il 3.9 V8 biturbo da 670cv, ma affinato per quanto riguarda la parte elettronica. Il cambio è stato rivisto nelle logiche elettroniche di funzionamento ed i rapporti accorciati per garantire prestazioni ottimali in pista.

Il sound, essendo la vettura turbo, è del tutto diverso da quello acuto ed “urlante” della 458 Challenge che l’ha preceduta (che usava un V8 aspirato) ma rimane piacevole grazie al timbro profondo e possente assicurato dalla cubatura del motore (infatti i motori turbo tendono a suonare “male” quando la cilindrata è ridotta, come per esempio accade in F1 oppure nei 2.0 turbo 4 cilindri tipici delle vetture stradali, mentre quando la cilindrata è “piena” hanno un suono corposo come questa 488 Challenge oppure, se avete avuto occasionale di vederla, della BMW M6 GT3. Considerate che io abito in linea d’aria a circa 2 km dal circuito e riuscivo a sentire benissimo da casa il V8 turbo di Maranello per circa 50 secondi ogni giro…).

La 488 Challenge, a partire dal 2017, darà via al ben noto monomarca che da anni mette in pista giovani talenti e facoltosi clienti sportivi della Casa di Maranello in Europa, Nord America e Asia.

CLICCA QUI PER IL VIDEO

 

 

 

MERCEDES: ECCO LA AMG GT GT4 CHE DERIVA DALLA GT R.

gt4 mercedes 8023Anche Mercedes, dopo Ford con la Mustang GT4, BMW con la M4 GT4, McLaren, Maserati e Porsche con la Cayman GT4 Clubsport, entra nei combattuti campionati riservati alle vetture di classe GT4.

La Mercedes AMG GT GT4 che di recente la Casa di Stoccarda ha presentato deriva dalla vettura estrema stradale AMG GT R, vettura superiore alla AMG GT S e che deriva dalla AMG GT GT3 da competizione.

Spinta dal motore 4.8 V8 biturbo di serie come da regolamento GT4 le modifiche permesse sono poche e votate per lo più a garantire la sicurezza più che la prestazione.

Mercedes non ha divulgato ne le prestazioni della vettura, ne il costo della AMG GT4. Riguardo le prestazioni è doveroso fare una precisazione per i lettori meno esperti, il regolamento voluto dall’organizzatore (SRO) prevede uniformità di prestazioni tra vetture diverse tramite l’uso di zavorre e flange di aspirazione quindi la potenza verrà aumentata o ridotta al momento dell’omologazione che avverrà durante test dinamici e statici.

Per esempio la Maserati Gran Turismo GT4 che deriva dalla MC Trofeo è quasi meno potente della vettura stradale (che sviluppa circa 470cv grazie al poderoso motore V8 aspirato di derivazione Ferrari F430) per motivi di regolamento.

GT: IL TEAM STRAKKA LASCIA IL WEC PER PASSARE A MCLAREN NELLA BES.

strakka mclaren bes 1Importante novità per il team britannico Strakka Racing che nel 2017 sarà impegnato nella BES (Blancpain Endurance Series) con ben quattro (4!) McLaren 650 GT3.

La compagine inglese lascia dopo una lunga permanenza il mondiale endurance WEC classe LMP2 per abbracciare la causa del più importante campionato al mondo riservato alle GT3, il BES organizzato dalla società SRO.

Il BES vede correre, in forma più o meno ufficiale, Audi R8 LSM, McLaren 650 GT3, Ferrari 488 GT3, Mercedes AMG GT3, Bentley Continental GT3, Aston Martin V12 Vantage e vanta una griglia di oltre 50 vetture suddivise in varie categorie riservate a piloti professionisti e amatori/professionisti.

 

 

1 2 3