FERRARI 812: GTO O TDF? INTANTO IN STRADA GIRA IL MULETTO.

Quella in foto è l’ultima immagine “rubata” di un modello pre-serie Ferrari. Un modello da urlo, stando a sagome e certi dettagli aerodinamici molto vistosi, nonostante le coperture del caso. Si tratta forse della variante più sportiva, uso pista, della Ferrari 812.

In ogni caso lo scatto che ritrae il modello Ferrari 2020 in prova su strada, mostra il posteriore: con 4 elementi scarico e altrettanti punti illuminazione, circolari. Paurose, quasi, le finiture di appendice e passaggi aerodinamica. e modifiche apportate a questo esemplare iniziano nella parte anteriore, dove lo splitter è stato esteso e sono presenti nuove sequenze su entrambi i lati. Aggiunte anche tre branchie nella parte inferiore del paraurti anteriore davanti alle ruote.

La nuova variante dell’812 monterà il nuovo V12, vero mito della produzione Ferrari: si tratterà di un V12 ancora più sportivo e prestazionale, che però non potrà astenersi dal fare i conti con le sempre più stringenti normative sulle emissioni. A Maranello sembra però esserci un team che proprio negli ultimi mesi ha depositato un nuovo brevetto che prevede l’utilizzo di bancate a 90 gradi ed una soluzione tecnologica innovativa. Il nuovo V12 andrà a diminuire la temperatura di esercizio nelle fasi di accensione del motore, dove si riscontra la maggior parte delle emissioni dei motori a benzina, grazie ad un innovativo sistema di pre-combustione, con un particolare disegno del pistone e dalla particolare posizione dell’iniettore e della candela.

Con queste soluzioni si crea una miscela aria benzina con temperatura più alta, che possa scaldare più velocemente il sistema catalitico nel momento in cui si avvia il motore, riducendo di conseguenza anche le emissioni.

Lunga vita al V12 quindi, che stamperà un sorriso a tutti quei patiti e appassionati di motori prestazionali che fin dall’inizio avevano storto il naso nei confronti della nuova tendenza verso l’elettrificazione e la completa scomparsa dei motori endotermici.

Difficile dire quando potrebbe arrivare un modello sportivo GTO o TDF, ma la precedente Ferrari F12 Berlinetta era stata lanciata a marzo 2012 e la Ferrari aveva impiegato fino a ottobre 2015 per svelare la F12tdf. Se ipotizziamo una timeline simile per la 812, significa che una variante hardcore potrebbe essere lanciata verso la fine del 2020 visto che il modello standard è stato rivelato a marzo 2017.

Articolo scritto da Davide Coppola.

ABARTH 695 XSR YAMAHA LIMITED EDITION: LA VEDREMO A GINEVRA. SCOPRIAMOLA!

abarth 695 xsr yamaha limited edition 897Prosegue con successo il sodalizio tra Abarth (marchio di FCA) e Yamaha in MotoGP, ed è appunto grazie a questa collaborazione che al Salone di Ginevra (si inizia il 10 Marzo) potremo ammirare questa bella e particolare 695 XSR Yamaha Limited Edition che richiama lo stile della Yamaha XSR900.

In comune, ovviamente, i due mezzi non hanno quasi nulla…Ma è quel quasi a rendere interessante la Abarth! Infatti sia la 696 che la XSR900 usano un impianto di scarico Akrapovic.

All’interno della vettura dello scorpione troviamo carbonio e alcantara come se si fosse all’interno di una Ferrari 488 GTB o di una Porsche 911 GT3 RS (con le dovute proporzioni ovviamente…).

Il motore è il conosciuto (ed apprezzato) 4 cilindri T-Jet da 165 cavalli che, se vi sembrano pochi, può essere portato alla potenza di 180 cavalli grazie ad un apposito kit Abarth che comprende anche pinze Brembo, dischi freno autoventilati, pastiglie freno Ferodo dalla mescola racing e ammortizzatori anteriori Koni.

La 695 XSR sarà disponibile solamente nel colore “Grigio Pista” ed in serie limitata: 695 per la versione berlina 695 per la versione cabrio.

Prezzo ancora da comunicare.