WEC: LE MANS HYPERCAR, ARRIVA ANCHE ALPINE. TUTTI I DETTAGLI.

Alla fine anche il brand sportivo francese, di proprietà di Renault, ha sciolto i dubbi: correrà a Le Mans nel 2024 nella Le Mans Hypercar Class costruendo insieme a Oreca una LMDh in collaborazione la struttura che attualmente compete in F1.

La decisione di attingere alla tecnologia F1 per quanto riguarda la power unit deriva dall’idea di avere a disposizione la migliore tecnologia ammortizzando, allo stesso tempo, i costi di progettazione e sviluppo.

La futura Alpine LMDh non avrà il motore della “sorella” da F1, troppo complesso e costoso lo specifichiamo subito ma attingerà dall’esperienza del reparto corse per creare un propulsore totalmente nuovo e adatto al regolamento LMDh che vede una parte ibrida assolutamente non “invadente” come è ora in F1 e come era prima nelle LMP1.

La vettura scenderà in pista per i primi test nel 2023 e potrebbe essere addirittura presentata ufficialmente durante la Le Mans del centenario che cade proprio nel 2023 (una tra le corse più attese di tutti i tempi e che vedrà il ritorno di Ferrari nella top class del mondiale endurance dopo 50 anni di assenza).

A partire dal 2024 Alpine sotto il controllo del team Signatech schiererà due vetture completamente ufficiali. Non è dato sapere se ci saranno team esterni factory-backed come nel caso di Porsche e Audi che insieme ai team interni factory avranno anche team esterni supporti da loro sia a livello economico che tecnico.

Alpine non ha neppure specificato al momento se il team Signatech correrà solo nel WEC o anche nel campionato americano IMSA.

Il programma a livello di impegni e piloti è ancora da definire. Ne sapremo di più durante i prossimi mesi.