FERRARI: NELLA FUTURA LE MANS HYPERCAR ANCHE TECNOLOGIA F1

Cosa sappiamo della futura Ferrari classe Le Mans Hypercar che correrà nel WEC 2023 e alle Le Mans del centenario? Praticamente nulla di concreto solo che, e questo è stato confermato da Maranello, la nuova vettura userà tecnologia di derivazione F1.

La domanda infatti è: perchè non farlo? Ferrari è al momento l’unico costruttore che correrà in entrambi i campionati.

Mentre Audi e Porsche hanno già fatto sapere che useranno il telaio prodotto da Multimatic Racing, nel caso di Ferrari non sappiamo neppure se correranno sotto il regolamento LMH (con vettura derivata dalla serie) o LMDh (quindi un prototipo con telaio LMP2 come Porsche e Audi per esempio). Quello che sembra certo è l’uso di un motore V6 biturbo che poi andrà su una vettura di serie e sarà, quasi certamente, il motore a sfruttare tecnologia F1 dato che il sistema ibrido è molto basico, per non dire semplice, e con pochissime aree di sviluppo e sperimentazione).

Fonti vicine a Ferrari ci hanno riferito che il progetto LMH/LMDh è partito ben prima dell’annuncio ufficiale e che la vettura potrebbe scendere in pista già alla fine del 2021, al più tardi Marzo 2022.

Secondo i piani del Cavallino la vettura correrà anche nel campionato americano IMSA, considerato strategico per il marketing.

E il programma GT? Dovrebbe andare avanti anche dopo la fine dell’omologazione della 488 GTE, ma non sappiamo se verrà declinata in chiave racing la F8 Tributo oppure verrà usato, come probabile, un nuovo modello.

(in foto in alto un render assolutamente di fantasia della Ferrari LMH)