PORSCHE ABBANDONA IL DIESEL: ERA ORA! AVANTI BENZINA E IBRIDO CON ELETTRICO ALLE PORTE.

Finalmente dopo anni di “pura follia storico-tecnica” Porsche abbandona il motore diesel che MAI sarebbe dovuto entrare in gamma e che per fortuna non ha contaminato la purezza della 911.

I motori diesel sono stati declinati in chiave Porsche a causa della poco lungimirante visione del gruppo VW con Audi in testa, di favorire i diesel a discapito dei benzina per piegare i costruttori “non tedeschi” che a quel tempo stavano spingendo su piccoli motori benzina. Ironia del destino la scelta del diesel causerà, lo sappiamo bene, ingenti danni economici al gruppo.

Ora Porsche, spinta anche dal dieselgate (che ha azzerato le loro vendite di vetture diesel negli USA. Come scrivo spesso il “salvare il pianeta” è solo un pretesto. Comanda il denaro. Stop.) ha deciso di eliminare per sempre i motori diesel dalla propria gamma spingendo per SUV e berline le motorizzazioni ibride ed elettriche (queste ultime arriveranno verso il 2020).

E la serie 911? Probabilmente in futuro verrà elettrificata tramite l’adozione di sistemi come il KERS, insomma una elettrificazione prestazionale derivata dall’esperienza di Porsche nelle corse LMP1 e per quanto mi riguarda se elettrificare vuol dire aumentare la prestazione, allora va benissimo!

Sempre parlando di 911 Porsche, Dio li benedica, non ha neppure intenzione di abbandonare l’aspirato a favore del turbo. La Casa tedesca non solo ha confermato che la 911 RSR GTE rimarrà aspirata ma che probabilmente le prossime GT3 e GT3 RS andranno avanti con il flatsix aspirato che forse (e sottolineo il forse) verranno elettrificate. Tuttavia su quest’ultima ipotesi non ci sono neppure voci.

Enzo Ferrari, un grande visionario, usava dire che: il diesel è il carburante dei trattori, le auto da corsa usano la benzina.

Caro Enzo, ci avevi visto benissimo. Eccome.

di Marco M TheRaceMode.