MERCATO AUTO: ENNESIMO DOWN A GENNAIO. PESA SITUAZIONE POLITICO/ECONOMICA.

Il 2019 si apre con l’ennesimo down del mercato italiano riservato alle auto che chiude Gennaio con un brutto -7,5%. A pesare su questo dato, che segui altri mesi chiusi con il segno negativo dopo una corsa durata decine di mesi chiusi con il segno più, è la situazione politico/economica che non convince i potenziali acquirenti e, ovviamente, il mercato del diesel.

Gli ultimi dati sul PIL e un potere d’acquisto che, nonostante i proclami politici, rimane basso gettano ombre sul futuro che per alcuni italiani sarà addirittura peggiore del presente e del recente passato.

Non decollano le auto elettriche e le plug-in che rimangono sempre ai margini del mercato in attesa degli incentivi di Marzo che, tuttavia, secondo gli analisti, non dovrebbe modificare quasi nulla a livello numerico nel breve termine.

A Marzo, in concomitanza con gli incentivi per le auto elettriche pure, plug-in e ibride arriverà l’eco-tassa e questo, secondo gli analisti, porterà un ulteriore contrazione del mercato. In poche parole: le vendite dei veicoli a basso impatto ambientale non andranno a colmare il vuoto lasciato dalle mancate immatricolazioni delle vetture diesel.