ALFA ROMEO: CUORE (NON) SPORTIVO.

Dal record al Ring con la Giulia Quadrifoglio (una tra le migliori vetture di tutti i tempi) alla Tonale sul pianale Jeep Compass…Sergio Marchionne che disse: “mai più Alfa Romeo con pianali non Alfa” probabilmente si starà ribaltando nella tomba e a giudicare dal casino fanno negli ultimi anni anche Nicola Romeo, Ugo Sivocci e Enzo Ferrari non staranno dormendo proprio sonni tranquilli…

Abbiamo assistito alla ennesima rinascita di Alfa con la Giulia e nell’arco di una manciata di mesi (neppure anni) alla sua morte con la Tonale. Perchè la Tonale, di fatto, uccide i piani di Marchionne che voleva far tornare grande il Marchio che ha partorito Ferrari.

Il fatto che 8C e GTV siano state cancellate dal programma è quasi ormai un dettaglio, il fatto che la 4C non ha avuto alcun erede (eppure il potenziale era alto bastava poco…) è un peccato mortale…

A uccidere “l’alfismo di Marchionne” è stata la Tonale. un operazione di condivisione di pianale certamente redditizia dal punto di vista economico ma totalmente fuori la missione che Alfa si era data: vetture eccellenti da guidare, belle, emozionali, senza compromessi.

8C, GTV e 4C avrebbero venduto tanto? No. Ma le sportive non devono vendere tanto, devono portare lustro al Marchio…Porsche vive di Cayenne, Panamera e Macan non di 911 ma è proprio grazie alla Cayenne che la 911 è sopravvissuta alla crisi del Marchio ed è grazie alla Taycan elettrica se oggi ascoltiamo ancora il flatsix aspirato (sottolineo ASPIRATO) della GT3 RS.

Per Alfa un futuro di Giulia e Stelvio (non usare la piattaforma Giorgio per altri modelli sarebbe un errore ma ormai mi aspetto molto poco…) Tonale su base Jeep Compass e un suv più piccolo che probabilmente deriverà da una piattaforma PSA (2008?).

Ditemi che è un incubo? Avremo una Alfa Romeo su base 2008? Vi prego ditemi che è un incubo…

Marco Meli